Test di Paternità (informativo e forense)

   

ACCERTAMENTO DI PATERNITA’

DESCRIZIONE

L’accertamento di paternità è un test eseguito in laboratori attrezzati di biologia molecolare. E’ un esame che serve per attribuire la paternità biologica di un soggetto messo a confronto con un altro. L’esame viene svolto mediante lo studio del DNA delle cellule, estratto dai linfociti del sangue periferico, dalle cellule presenti nelle urine o da altri campioni biologici. In particolare vengono analizzati sul DNA delle particolari sequenze , dette microsatelliti, ripetute da due a sette volte, denominate STR (Short Tandem Repeat), che vengono trasmesse dai genitori ai figli.

Lo studio della compatibilità biologica dei soggetti viene effettuata confrontando il genotipo emerso dallo studio dei microsatelliti analizzati sia sul DNA della saliva che su quello delle urine. L’attendibilità della risposta equivale al 100% nel caso di esclusione quando il pattern del DNA tra un presunto padre ed il figlio/a dovesse risultare diverso per piu’ di due microsatelliti. Se il genotipo di un soggetto e’ per metà condiviso con quello del presunto padre e per l’altra metà con quello della madre, la probabilità della compatibilità biologica tra presunto padre e figlio/a è superiore al 99,99 %.

Negli ultimi tempi sempre più frequente è la richiesta di accertamenti di paternità da parte di coppie in materia di diritto di famiglia. Per acclarare la  reale  appartenenza biologica di un figlio ad un genitore i magistrati o le parti in causa si rivolgono a laboratori di Biologia Molecolare particolarmente attrezzati, affidabili, scientificamente all’avanguardia che possano fornire risposte di certezza nell’ambito di perizie giurate. Il Laboratorio di Biologia Molecolare del Gruppo Artemisia dispone di tali caratteristiche ed è in grado di entrare in materia legale sotto le due diverse forme: Come consulente tecnico di ufficio (CTU), su mandato specifico del magistrato; come consulente tecnico di parte (CTP) su mandato di una di entrambe le parti in causa, fatti salvi i diritti di terzi e previo consenso informato da parte degli aventi diritto all’esame. Dal punto di vista tecnico il test di riconoscimento di paternità o compatibilità biologica è un test eseguito in laboratori attrezzati di biologia molecolare. E’ un esame che serve per attribuire la paternità biologica di un soggetto messo a confronto con un altro. L’esame viene svolto mediante lo studio del DNA delle cellule, estratto dai linfociti del sangue periferico, dalle cellule presenti nelle urine o da altri campioni biologici. In particolare vengono analizzati sul DNA delle particolari sequenze , dette microsatelliti, ripetute da due a sette volte, denominate STR (Short Tandem Repeat), che vengono trasmesse dai genitori ai figli. Lo studio della compatibilità biologica dei soggetti viene effettuata confrontando il genotipo emerso dallo studio dei microsatelliti analizzati sia sul DNA della saliva che su quello delle urine.  L’attendibilità della risposta equivale al 100% nel caso di esclusione quando il pattern del DNA tra un presunto padre ed il figlio/a dovesse risultare diverso per piu’ di due microsatelliti. Se il genotipo di un soggetto e’ per metà condiviso con quello del presunto padre e per l’altra metà con quello della madre, la probabilità della compatibilità biologica tra presunto padre e figlio/a è superiore al 99,99 %.

 

ACCERTAMENTO di PATERNITA’ INFORMATIVO

E’ quello svolto mediante l’analisi di campioni biologici portati per proprio conto presso la ns/ Struttura .

Il prelievo può essere eseguito confrontando i 2 liquidi biologici. Al bisogno si possono utilizzare, oltre al sangue, tamponcini orali (acquistabili in Farmacia) o direttamente depositando poche gocce di saliva in contenitori sterili (tipo quelli che si usano per le urine), oppure utilizzando altri campioni biologici come ad esempio capelli, tracce ematiche. Si possono portare in laboratorio in laboratorio chewing-gum o spazzolino da denti del soggetto da indagare (chiamare in Laboratorio per avere ulteriori informazioni).

Il numero di cellule salivari contenute con questo prelievo è sufficiente per effettuare l’analisi. L’accertamento di  paternità informativo viene tecnicamente eseguito utilizzando la medesima procedura e strumentazione il test legale.

Il test di paternità informativo è estremamente preciso, e confermerà la paternità con una percentuale di probabilità del 99,99%, in caso di esito di esclusione, la percentuale di certezza sarà del 100%. Tutti i test sono eseguiti utilizzando un numero elevato e sufficiente di marcatori genetici per soddisfare gli standard internazionali e garantire la massima precisione. Il test di paternità può essere eseguito con i soli campioni del presunto padre e del bambino senza includere il campione della madre. I risultati saranno prodotti entro 5 giorni lavorativi dal momento in cui si consegnano i campioni. I risultati possono essere inviati nella modalità che si preferisce.

N.B.: L’accertamento informativo di paternità può essere eseguito anche in forma anonima, inviando presso il Laboratorio di Genetica ALTAMEDICA e dopo accordi telefonici, il materiale biologico dei 2 soggetti da confrontare. Si ricorda che il materiale biologico può essere prelevato sia attraverso la cavita buccale (meglio uno spazzolino da denti usato) che strofinando un tampone energicamente sulle gengive. Allo stesso scopo possono utilizzarsi le chewing-gum , capelli, urine. Ovviamente un campione di sangue è il materiale biologico ideale.

ACCERTAMENTO DI PATERNITA’ LEGALE

Il Test di Paternità per uso legale viene tecnicamente eseguito come quello informativo ma con la differenza che può essere utilizzato nei Tribunali ed ha valore legale in quanto si procede con il riconoscimento delle persone coinvolte e richiedenti. I risultati garantiscono una percentuale di accuratezza che supera il 99.99999 %, e raggiungono il 100% in caso di esclusione.

Il test di paternità ad uso legale richiede che i campioni vengano raccolti entro strutture qualificate e medici che possano identificare i soggetti. La persona che esegue i prelievi diventa il responsabile ed il garante all’autenticità dei campioni ed è indispensabile presentare un documento di identità valido e compilare il consenso informato.  La procedura viene applicata con il principio della catena di custodia e la raccolta dei campioni avviene tramite la presenza di una terza persona a testimonianza delle identità delle persone che si sottopongono al test. In questo modo viene garantita l’autenticità dei campioni processati e l’attendibilità del risultato del test DNA.

I nostri test di paternità legale vengono effettuati presso i nostri Laboratori di genetica Medica centrali di Viale Liegi 45, autorizzati a realizzare questa tipologia di test. Lo staff è composto da periti ed esperti del tribunale di comprovata esperienza. La persona che esegue la raccolta dei campioni diventa il responsabile ed il garante dell’autenticità di questi rendendo così legalmente valido il risultato. Nel caso di figli minorenni non è possibile eseguire l’accertamento all’insaputa di uno dei due genitori e sarà la madre o il tutore legale ad autorizzare le analisi. Il referto definitivo avrà valore legale utilizzato per fini giudiziari, in azioni di riconoscimento o disconoscimento di paternità, corredato e dettagliato dei calcoli della probabilità di paternità e di cromatogrammi analitici.

Il TEST di Paternità Legale fornirà una perizia giurata da parte del genetista autorizzato.

 

Per informazioni e prenotazioni contattare
Laboratorio di Genetica Medica
Viale Liegi 45 – 00198 Roma
genetica.medica@artemisia.it
tel. 068505