Analisi DNA per ricongiungimento familiare

   

ACCERTAMENTI PER RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE

Il test eseguito a questo scopo serve per il ricongiungimento familiare e per la riunificazione con i familiari stranieri residenti all’estero. Può essere eseguito da tutti gli immigrati regolarmente presenti in Italia, per dimostrare la parentela con il proprio familiare. La normativa Italiana, con l’art. 2 bis del DPR 334/2004 ha esteso a tutti gli immigrati la possibilità di ricorrere al test del Dna per il ricongiungimento familiare.  Il cittadino extracomunitario, ai sensi dell’Art. 9 del Testo Unico, può richiedere il ricongiungimento con:

  • -I figli minori a carico
  • -I figli maggiorenni a carico, qualora non possano provvedere da soli al   proprio sostentamento a causa di invalidità totale
  • -Il coniuge non legalmente separato
  • -I genitori a carico qualora non abbiano altri figli nel paese d’origine

La raccolta del DNA può essere eseguita utilizzando un semplice tampone buccale, prelevando un campione salivare dalla cavità buccale e chiuderlo in un contenitore sterile. Il prelievo viene fatto da personale qualificato previo accertamento anagrafico dei soggetti.